Vai alla Guida generale a tutte le Applicazioni GB
 Contabilità
Guida all'uso
 
guida
lib
guida
lib
lib
lib
6 DDT - Fatture - Scadenziario
lib
7 Prima nota
guida
lib
lib
lib
11 Bilancio e Gestioni collegate
lib
 1. Piano dei conti/Causali - 1.1 Piano dei conti
 1. Antir 141_Plus per Professionisti (art. 141)
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Importazione dei dati da procedure esterne
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Causali Contabile
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Conti Comuni
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Causali Iva
 3. Clienti/Fornitori/Percipienti
 4. Cespiti
 4. Cespiti - 4.1 Tabelle
 4. Cespiti - 4.2 Anagrafe beni e calcolo
 4. Cespiti - 4.3 Calcoli
 4. Cespiti - 4.4 Dati per altre applicazioni
 4. Cespiti - 4.5 Utility
 5. Percipienti
 6. Fatture - 6.3 Fatturazione
 7. Prima Nota
 8. Schede contabili
 Prima Nota - 7.3.2 Elenco prima nota
 9. Gestioni Iva
 10. Libri obbligatori
 11. Bilancio e gestioni collegate
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.1 Bilancio di esercizio/Situazione contabile
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.2 Prospetti contabili
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.3 Prospetti fiscali
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.4 Indici di coerenza
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.5 Verifica dei minimi
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.1 Bilancio CEE
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.2 Nota integrativa/Relazioni/Verbali
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.1 Bilancio CEE IV direttiva
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.3 Calcolo delle imposte Correnti - Anticipate - Differite
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.2 Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.4 Bilancio riclassificato
 21. Bilancio Europeo 2011
 21. Bilancio Europeo 2013
 31.8 Dichiarazione IVA Base
 31.8 Modello 770 Semplificato
 31.12 Studi di Settore 2010
 31.12 Studi di Settore 2011
 31.6 Dichiarazione Annuale IVA
 52.5 Comunicazione Iva nei paesi Black List
 52.1 Comunicazione Annuale Dati IVA
 52.2 Modelli Intracomunitari
 52.3 Dichiarazione di Intento
 52.4 TR - richiesta a rimborso
 33.1 Persone Fisiche
 33.2 Società di Persone
 33.3 Società di Capitali
 33.4 Enti Non Commerciali
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2010
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2011
 31.13 Dichiarazione Modello 730
 31.11 Gestione Terreni e Fabbricati (ICI)
 12. Regimi Speciali
 12. Regime del Margine
 1. Modello F23
 2. Modello F24
 2. Saldi di Bilancio
 21. Bilancio Europeo 2011 - Menù generale Bilancio
 21.2 Bilancio Europeo 2011 - Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
6.3.6 - Modelli di fatture predefiniti

La gestione “modelli predefiniti” prevede la possibilità di creare tanti modelli di fattura con codici, descrizione, importi, aliquote iva e conti di ricavo già preimpostati. In questo modo con un semplice richiamo in fattura del modello e il completamento dei dati variabili si ottiene la fattura definitiva.

All’apertura della gestione, per inserire un modello predefinito da poter richiamare in fattura occorre cliccare su:

: la selezione del pulsante permette la creazione di un nuovo modello base di fattura.

La procedura richiede di specificare il nome del modello.

Questo nome è utile all’utente per la ricerca del modello in fase di creazione della fattura.

In fattura il modello è possibile scaricarlo cliccando nel pulsante  posto in corrispondenza di ogni riga.

Inserita la dicitura, per le imprese è possibile procedere con la compilazione dei seguenti campi:

Codice: è il codice riguardante il prodotto da fatturare. Inserendo manualmente tale valore nel corpo della fattura, riporta in automatico anche i restanti campi compilati del modello (visibile solo per contabilità d’imprese); Se lo stesso codice è presente su più modelli, tale funzionalità non è attiva.

Esempio pratico:

-      Inserisco nel modello il codice AA01, AA02, AA03 e i relativi dati;

-      In fattura, nel corpo inserisco da input nel campo “Codice” il valore AA01;

NB: questo è possibile solamente se il codice inserito è presente una sola volta all’interno dei modelli predefiniti.

 

Descrizione: inserire l’oggetto della cessione o prestazione da fatturare;

Prezzo Unit.: riportare il prezzo per ogni singolo prodotto;

Q.tà: inserire il numero dei prodotti da riportare in fattura;

U.M.: sono elencate le tipologie in uso più comune di unità di misura Per inserire una nuova voce occorre digitarla nello spazio e la volta successiva sarà disponibile nell’elenco.

Imponibile: alla presenza di prezzo unitario e Q.tà è calcolato in automatico, altrimenti può essere inserito da input;

%: indicare il codice iva da applicare all’imponibile. E’ possibile digitarlo direttamente oppure con doppio click nel campo sceglierlo tra quelli disponibili nella tabella delle Causali Iva.

Iva: campo compilato in automatico all’inserimento dell’imponibile della % Iva.

Esente/Non imponibile/Art.15: imputare l’eventuale importo non imponibile o esente. Il valore è alternativo al campo imponibile.

Conto: inserire la voce economica di ricavo da riportare in bilancio con cui dovrà essere eseguita la registrazione della fattura in prima nota; Il valore può essere inserito digitandolo da input, oppure, accedendo con doppio click nel campo alla maschera del piano dei conti nella quale tramite ricerca è possibile inserire il conto.

X: permette l’eliminazione della riga selezionata;

Terminato l’inserimento, cliccare nel pulsante “SALVA”.

NB: L’inserimento dei campi previsti nella gestione è facoltativo.

Nella gestione “Modelli Predefiniti”, inoltre troviamo:

: la funzione è attiva se è stato selezionato un modello tra quelli predisposti nella maschera. Accedendo nel pulsante, apre l’elenco delle ditte con lo stesso regime contabile (imprese/professionisti), dove vi è la possibilità di selezionare tutte le ditte oppure la singola ditta. Cliccando su “OK” copia il modello nelle ditte selezionate.

: permette l’eliminazione del modello selezionato.

: permette il salvataggio dei dati nel modello predefinito inserito.

:
è possibile eseguire 2 tipologie di stampa:

1.    stampa elenco modelli predefiniti

 


2.    stampa modello selezionato (attivo solo se il modello è selezionato)

: per modificare il nome attribuito al modello occorre selezionarlo e cliccare in questo pulsante. Si apre una maschera con l’intestazione del modello la quale è possibile variarla.

All’uscita, se sono state eseguite variazioni, il modello sarà rinominato.


Nei modelli predefiniti dei Professionisti sono previste le stesse funzionalità di quelle presenti nell’impresa.

Le differenze sono:

  • non sono presenti le colonne “Codice”, “Prezzo Unit.”, ”Q.tà”, U.M.;
  • è sempre presente la colonna “Rit.Acc.”;
  • sono presenti le colonne “Cassa” e “Gest.Sep” se impostate le % in anagrafica ditta;

Inoltre, in automatico, è possibile indicare tutti i tre check “Rit.Acc.”, “Cass”, “Gest.Sep.” per le sole righe valorizzate cliccando nel riquadro in alto .

Con un solo click, il check viene inserito in tutte righe compilate.

N° doc. 21004 - aggiornato il 03/03/2015 - Autore: GBsoftware S.p.A
GBsoftware S.p.A. - Via B. Oriani, 153 00197 Roma - C.Fisc. e P.Iva 07946271009 - Tel. 06.97626336 - Fax 075.9460737 - info@gbsoftware.it