Vai alla Guida generale a tutte le Applicazioni GB
 Contabilità
Guida all'uso
 
guida
lib
guida
lib
lib
lib
6 DDT - Fatture - Scadenziario
lib
7 Prima nota
guida
lib
lib
lib
11 Bilancio e Gestioni collegate
lib
 1. Piano dei conti/Causali - 1.1 Piano dei conti
 1. Antir 141_Plus per Professionisti (art. 141)
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Importazione dei dati da procedure esterne
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Causali Contabile
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Conti Comuni
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Causali Iva
 3. Clienti/Fornitori/Percipienti
 4. Cespiti
 4. Cespiti - 4.1 Tabelle
 4. Cespiti - 4.2 Anagrafe beni e calcolo
 4. Cespiti - 4.3 Calcoli
 4. Cespiti - 4.4 Dati per altre applicazioni
 4. Cespiti - 4.5 Utility
 5. Percipienti
 6. Fatture
 7. Prima Nota
 8. Schede contabili
 Prima Nota - 7.3.2 Elenco prima nota
 9. Gestioni Iva
 10. Libri obbligatori
 11. Bilancio e gestioni collegate
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.1 Bilancio di esercizio/Situazione contabile
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.2 Prospetti contabili
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.3 Prospetti fiscali
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.4 Indici di coerenza
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.5 Verifica dei minimi
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.1 Bilancio CEE
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.2 Nota integrativa/Relazioni/Verbali
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.1 Bilancio CEE IV direttiva
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.3 Calcolo delle imposte Correnti - Anticipate - Differite
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.2 Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.4 Bilancio riclassificato
 21. Bilancio Europeo 2011
 21. Bilancio Europeo 2013
 31.8 Dichiarazione IVA Base
 31.8 Modello 770 Semplificato
 31.12 Studi di Settore 2010
 31.12 Studi di Settore 2011
 31.6 Dichiarazione Annuale IVA
 52.5 Comunicazione Iva nei paesi Black List
 52.1 Comunicazione Annuale Dati IVA
 52.2 Modelli Intracomunitari
 52.3 Dichiarazione di Intento
 52.4 TR - richiesta a rimborso
 33.1 Persone Fisiche
 33.2 Società di Persone
 33.3 Società di Capitali
 33.4 Enti Non Commerciali
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2010
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2011
 31.13 Dichiarazione Modello 730
 31.11 Gestione Terreni e Fabbricati (ICI)
 12. Regimi Speciali
 12. Regime del Margine
 1. Modello F23
 2. Modello F24
 2. Saldi di Bilancio
 21. Bilancio Europeo 2011 - Menù generale Bilancio
 21.2 Bilancio Europeo 2011 - Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
Riepilogo liquidazioni

9.3 - Riepilogo liquidazioni

 

  1. Funzioni del prospetto riepilogo liquidazioni
  2. Codice attività singolo
  3. Più codici attività con la stessa periodicità
  4. Più codici attività con diversa periodicità
  5. Ripartizione totale acquisti e importazioni

 

 

1. Funzioni del prospetto riepilogo liquidazioni

Nella maschera “Riepilogo liquidazioni” la procedura riporta in automatico i dati delle liquidazioni Iva salvate.

Dal 2019 è disponibile il nuovo prospetto di riepilogo che è utilizzabile sia nel caso di singolo codice attività che nel caso di più codici attività.

La funzione principale è quella di poter controllare la dichiarazione Iva ed in particolare i quadri VH, VL e VF.

Inoltre dal prospetto è possibile avere una visione d’insieme dei dati che compongono il saldo finale dei versamenti relativamente ai singoli periodi e all’annuale.

 

2. Codice attività singolo

Nel caso di un singolo codice attività il prospetto si presenta come segue:

 

Dall’immagine vengono rappresentati i seguenti campi:

  • Debito: ammontare del debito dell’attività trimestrale
  • Credito: ammontare del credito dell’attività trimestrale
  • Differenza D/(C): differenza tra credito e debito rappresentato tra parentesi nel caso di differenza a credito o senza parentesi nel caso di differenza a debito
  • Debito periodo precedente (esclusa la liquidazione annuale)
  • Credito periodo precedente (esclusa la liquidazione annuale)
  • Credito chiesto a rimborso
  • Credito da utilizzare in compensazione
  • Compensazione verticale (esclusa la liquidazione annuale)
  • Credito Iva trimestre: non interessa il caso in oggetto in quanto riguarda la compensazione mese/trimestre
  • Variazioni
  • Credito anno precedente (per la liquidazione annuale)
  • Utilizzo in compensazione F24 (per la liquidazione annuale)
  • Acconto Iva dovuto
  • Saldo D/(C): il dato rappresenta il saldo prima dell’eventuale calcolo dell’interesse dell’1% e allo stesso modo viene rappresentato tra parentesi in caso di saldo a credito mentre senza parentesi in caso di saldo a debito
  • Versamenti dovuti (VL30_2): in corrispondenza dell’annuale viene riportato l’ammontare dei versamenti dovuti per i periodi e coincide con il campo VL30_2 della dichiarazione Iva
  • Interessi 1%: interessi calcolati in presenza di attività trimestrali risultanti a debito
  • Saldo finale: saldo comprensivo degli eventuali interessi, utile per la rilettura del quadro VH della dichiarazione Iva
  • Pagato in F24 (VL30_3): vengono riportati gli importi pagati nei periodi con la relativa data, sommatoria riportata in corrispondenza della colonna “Annuale” e quindi nel quadro VL30_3 della dichiarazione Iva
  • (Eccedenza)/residuo da versare: viene riportata l’eccedenza evidenziata tra parentesi o il residuo, come differenza tra il saldo dovuto e il pagamento effettivo

 

3. Più codici attività con la stessa periodicità

Nel caso di due codici attività con stessa periodicità, ad esempio due mensili, il prospetto si propone come segue:

Come si può notare, il prospetto è articolato in maniera differente in quanto:

  • Nella parte superiore è rappresentato il dettaglio per periodo dei singoli codici attività
  • Nella parte inferiore è rappresentato il riepilogo per periodo dei codici attività relativi ai mesi o ai trimestri, con tutti i dettagli delle voci che vanno a comporre il saldo finale

 

4. Più codici attività con periodicità diversa

Nel caso di più codici attività ma con periodicità diversa, il prospetto si propone come segue:

 

 

Nel caso in esame è presente un codice attività mensile, uno trimestrale e uno trimestrale speciale.

Dalla figura si può vedere come nel prospetto siano riportati sia i mesi che i trimestri ed inoltre risulta sbloccata la casella del credito Iva trimestre in corrispondenza dell’ultimo mese del trimestre per poter gestire la compensativa.

 

5. Ripartizione totale acquisti e importazioni

Nel prospetto finale è visibile la ripartizione effettuata del totale acquisti ed importazioni in:

  1. Beni ammortizzabili
  2. Beni strumentali non ammortizzabili
  3. Beni destinati alla rivendita
  4. Altri acquisti e importazioni

 

Come si può notata in figura, la ripartizione viene effettuata per ogni singolo codice attività.

L’utente può operare la suddivisione tramite Contabilità > Prima nota > Elenco prima nota > Ripartizione acquisti dich.iva.

Nel caso in cui il prospetto risulta non compilato, il software segnala attraverso un messaggio la facoltà di procedere alla compilazione.

Gli importi qui riportati sono gli stessi che vengono integrati in automatico dalla procedura nel rigo “Ripartizione totale acquisti e importazioni” quadro VF della dichiarazione Iva e Iva Base.

 

 

 


 

 

 

 

N° doc. 21008 - aggiornato il 17/03/2009 - Autore: GBsoftware S.p.A
GBsoftware S.p.A. - Via B. Oriani, 153 00197 Roma - C.Fisc. e P.Iva 07946271009 - Tel. 06.97626336 - Fax 075.9460737 - info@gbsoftware.it