Vai alla Guida generale a tutte le Applicazioni GB
 Contabilità
Guida all'uso
 
guida
lib
guida
lib
lib
lib
6 DDT - Fatture - Scadenziario
lib
7 Prima nota
lib
lib
lib
 7.2 La gestione della Prima nota
lib
lib
lib
 7.5 Utility
lib
guida
lib
lib
lib
11 Bilancio e Gestioni collegate
lib
 1. Piano dei conti/Causali - 1.1 Piano dei conti
 1. Antir 141_Plus per Professionisti (art. 141)
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Importazione dei dati da procedure esterne
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Causali Contabile
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Conti Comuni
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Causali Iva
 3. Clienti/Fornitori/Percipienti
 4. Cespiti
 4. Cespiti - 4.1 Tabelle
 4. Cespiti - 4.2 Anagrafe beni e calcolo
 4. Cespiti - 4.3 Calcoli
 4. Cespiti - 4.4 Dati per altre applicazioni
 4. Cespiti - 4.5 Utility
 5. Percipienti
 6. Fatture
 7. Prima Nota - 7.2 La gestione della Prima nota
 8. Schede contabili
 Prima Nota - 7.3.2 Elenco prima nota
 9. Gestioni Iva
 10. Libri obbligatori
 11. Bilancio e gestioni collegate
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.1 Bilancio di esercizio/Situazione contabile
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.2 Prospetti contabili
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.3 Prospetti fiscali
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.4 Indici di coerenza
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.5 Verifica dei minimi
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.1 Bilancio CEE
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.2 Nota integrativa/Relazioni/Verbali
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.1 Bilancio CEE IV direttiva
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.3 Calcolo delle imposte Correnti - Anticipate - Differite
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.2 Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.4 Bilancio riclassificato
 21. Bilancio Europeo 2011
 21. Bilancio Europeo 2013
 31.8 Dichiarazione IVA Base
 31.8 Modello 770 Semplificato
 31.12 Studi di Settore 2010
 31.12 Studi di Settore 2011
 31.6 Dichiarazione Annuale IVA
 52.5 Comunicazione Iva nei paesi Black List
 52.1 Comunicazione Annuale Dati IVA
 52.2 Modelli Intracomunitari
 52.3 Dichiarazione di Intento
 52.4 TR - richiesta a rimborso
 33.1 Persone Fisiche
 33.2 Società di Persone
 33.3 Società di Capitali
 33.4 Enti Non Commerciali
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2010
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2011
 31.13 Dichiarazione Modello 730
 31.11 Gestione Terreni e Fabbricati (ICI)
 12. Regimi Speciali
 12. Regime del Margine
 1. Modello F23
 2. Modello F24
 2. Saldi di Bilancio
 21. Bilancio Europeo 2011 - Menù generale Bilancio
 21.2 Bilancio Europeo 2011 - Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
Forfetari: le regole basi per il corretto utilizzo di contabilità GB

Forfetari: le regole basi per il corretto utilizzo di contabilità GB

Secondo quanto disposto dalla Legge 140/2015, che ha introdotto il regime dei contribuenti forfetari, tali soggetti determinano il reddito da assoggettare ad imposta sostitutiva applicando all'ammontare dei ricavi o dei compensi percepiti, il coefficiente di redditività nella misura indicata nell’allegato 4 della legge stessa.

I ricavi/compensi sono determinata in base al principio di cassa.

 

Le regole del gioco…

Le proprietà dei conti, che indica la partecipazione degli stessi alla determinazione del reddito, è indicato in Piano dei conti/Causali > Piano dei conti > Forfetari -Gestione abbinamento conti.



Ricordiamo che le proprietà dei conti base proposti da GBsoftware non possono essere modificati. L’utente può creare nuovi conti, che hanno le stesse proprietà del conto padre da cui sono stati originati, con la possibilità di modificarle.

 

I conti rilevanti ai fini della determinazione del reddito in base al principio di cassa sono quelli abbinati alle categorie:

-      Ricavi imponibili

-      Contributi previdenziali

Inoltre i conti relativi ai costi del personale dipendente, da tenere sotto controllo ai fini della permanenze nel regime per l’anno successivo, sono quelli abbinati alla categoria:

-      Spese per personale dipendente

L’ultima categoria di conti salvati in base al principio di cassa riguarda quelli relativi alle ritenute subite, abbinati alla categoria:

-      Ritenute su bonifici

In merito ricordiamo che i contribuenti forfettari non sono sostituiti d’imposta e pertanto non dovrebbero subire ritenute d’acconto, ma come avviene per i contribuenti minimi, secondo quanto indicato dall’Agenzia delle entrate nella Risoluzione 5.7.2013, n. 47/E per i contribuenti minimi, nel caso in cui dovessero subire una ritenuta da parte della banca per i bonifici eseguiti su operazioni per cui sono previste agevolazioni fiscali potranno comunque recuperarle in sede di predisposizione del modello Unico.

1.1 Conti riportati nel prospetto fiscale

1.1.0 Conti riportati nel prospetto fiscale - Registrazioni Iva

1.1.1 Conti riportati nel prospetto fiscale – Registrazioni non Iva

1.2 Segnalazione registrazioni non corrette

1.1 Conti riportati nel prospetto fiscale

I conti abbinati in una delle categorie sopra indicate sono riportati nel prospetto fiscale in base al principio di cassa; analizziamo pertanto le varie situazioni che possono ricorrere nelle registrazioni contabili.

Per questa tipologia di conti possiamo avere due situazioni:

- Conti movimentati in registrazioni Iva

- Conti movimentati in registrazioni non Iva

Vediamo ora le due diverse tipologie di registrazioni e il riporto dei dati nel prospetto fiscale dei forfetari.

1.1.0 Conti riportati nel prospetto fiscale - Registrazioni Iva

Quando un conto è movimentato in una registrazione Iva, assume rilevanze ai fini del riporto nel prospetto fiscale solo nel momento in cui avviene l’incasso o il pagamento.

Per questo è fondamentale che la registrazione d’incasso o di pagamento sia effettuata a chiusura della partita:

1. tramite il pulsante Pagamento o Riscossione presente all’interno della registrazione o con il tasto funzione “F5”

 

 2. tramite il pulsante Paga/Riscuoti presente in elenco prima nota

  

3. tramite la gestione partite



Il conto ha rilevanza ai fini dei redditi in base alla % incassata rispetto al totale documento.

Totale fattura = 1.500 €

Incasso = 500 €

Pertanto avremo:

500 € nella colonna “Importo per cassa”

1000 € nella colonna “Importo da incassare/pagare anno corrente”


1.1.1 Conti riportati nel prospetto fiscale - Registrazioni non Iva

Quando un conto di “cassa” è movimentato in una registrazione non Iva, la rilevazione della scrittura deve essere fatta con una causale contabile che ha la proprietà “Partite” impostata a P – Apre e chiude una partita, altrimenti non sarà riportato nel Prospetto fiscale.



  Il 16/02/2015 è stato effettuato il pagamento dei contributi Inps pari a euro 250. Il pagamento è eseguito con addebito in conto corrente.




Vediamo il riporto dei dati nel prospetto della situazione contabile che riepiloga lo stato dei conti.

 

Le causali contabile con proprietà “Partite” uguale a “P – Apre e chiude una partita” sono:


11 -  Prelevamento
25 - Pagamento
MOV - Movimentazioni


1.2 Segnalazione registrazioni non corrette

Quando un conto è raccordato ad una delle categorie che deve essere riportata nel prospetto fiscale (Ricavi imponibili, Contributi previdenziali, Spese personale dipendente e Ritenute su bonifici) è movimentato in una registrazione non Iva, la rilevazione della scrittura deve essere fatta con una causale contabile che ha la proprietà “Partite” impostata a P – Apre e chiude una partita.

In prima nota è stato introdotto un controllo che indica all’utente quando una registrazione non è corretta al fine del riporto dei dati per cassa, segnalando con un messaggio.



 

L’utente può:

- decidere di salvare comunque la registrazione rispondendo “SI”

- decidere di modificare la registrazione indicando una causale contabile con la proprietà “P” rispondendo “NO”. In questa seconda ipotesi il software non salva la registrazione e l’utente può modificare la causale contabile precedentemente indicata.

 

 

La segnalazione non è bloccante e l’utente può comunque salvare; la procedura riepiloga queste registrazioni nel “Prospetto fiscale“ tramite la gestione “Registrazioni non corrette”.

 



Se l’utente ritiene che una o più delle registrazioni segnalate non deve essere riportata può apporre il check “Escludi”: in questo modo la gestione “Registrazione non corrette” sarà evidenziata di colore verde e non più in rosso.

 

N° doc. 33776 - aggiornato il 09/11/2015 - Autore: GBsoftware S.p.A
GBsoftware S.p.A. - Via B. Oriani, 153 00197 Roma - C.Fisc. e P.Iva 07946271009 - Tel. 06.97626336 - Fax 075.9460737 - info@gbsoftware.it