Vai alla Guida generale a tutte le Applicazioni GB
 Dichiarazioni dei redditi
Guida all'uso
 
lib
Dichiarazioni Fiscali 2022
lib
Dichiarazioni Fiscali 2021
lib
Dichiarazioni Fiscali 2019
lib
Redditi 2022
lib
Redditi 2021
lib
Redditi 2019
lib
Persone Fisiche 2019
lib
lib
lib
Enti non Commerciali 2019
guida
 1. Piano dei conti/Causali - 1.1 Piano dei conti
 1. Antir 141_Plus per Professionisti (art. 141)
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Importazione dei dati da procedure esterne
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Causali Contabile
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Conti Comuni
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Causali Iva
 3. Clienti/Fornitori/Percipienti
 4. Cespiti
 4. Cespiti - 4.1 Tabelle
 4. Cespiti - 4.2 Anagrafe beni e calcolo
 4. Cespiti - 4.3 Calcoli
 4. Cespiti - 4.4 Dati per altre applicazioni
 4. Cespiti - 4.5 Utility
 5. Percipienti
 6. Fatture
 7. Prima Nota
 8. Schede contabili
 Prima Nota - 7.3.2 Elenco prima nota
 9. Gestioni Iva
 10. Libri obbligatori
 11. Bilancio e gestioni collegate
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.1 Bilancio di esercizio/Situazione contabile
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.2 Prospetti contabili
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.3 Prospetti fiscali
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.4 Indici di coerenza
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.5 Verifica dei minimi
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.1 Bilancio CEE
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.2 Nota integrativa/Relazioni/Verbali
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.1 Bilancio CEE IV direttiva
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.3 Calcolo delle imposte Correnti - Anticipate - Differite
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.2 Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.4 Bilancio riclassificato
 21. Bilancio Europeo 2011
 21. Bilancio Europeo 2013
 31.8 Dichiarazione IVA Base
 31.8 Modello 770 Semplificato
 31.12 Studi di Settore 2010
 31.12 Studi di Settore 2011
 31.6 Dichiarazione Annuale IVA
 52.5 Comunicazione Iva nei paesi Black List
 52.1 Comunicazione Annuale Dati IVA
 52.2 Modelli Intracomunitari
 52.3 Dichiarazione di Intento
 52.4 TR - richiesta a rimborso
 33.1 Persone Fisiche
 33.2 Società di Persone
 33.3 Società di Capitali
 33.4 Enti Non Commerciali
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2010
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2011
 31.13 Dichiarazione Modello 730
 31.11 Gestione Terreni e Fabbricati (ICI)
 12. Regimi Speciali
 12. Regime del Margine
 1. Modello F23
 2. Modello F24
 2. Saldi di Bilancio
 21. Bilancio Europeo 2011 - Menù generale Bilancio
 21.2 Bilancio Europeo 2011 - Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
Persone fisiche - Frontespizio
Funzioni del Frontespizio

 

Il Frontespizio è costituito da tre facciate:

  • PRIMA : facciata con i dati che identificano il dichiarante.
  • SECONDA :facciata contenente le informazioni personali e quelle relative alla propria dichiarazione (tipo di dichiarazione; dati del contribuente; residenza e domicilio fiscale; dati relativi a chi presenta la dichiarazione per altri; impegno alla presentazione telematica; dati dei soggetti che risiedono all’Estero.

La sezione “Residenza” viene resa attiva dal pulsante . Si ricorda che la residenza anagrafica deve essere compilata solo se è variata dal 1° gennaio alla data della presentazione della dichiarazione o se si presenta la dichiarazione per la prima volta.    Per la compilazione scegliere una delle alternative proposte:


 


 
Una volta effettuata la scelta, confermare con “OK”.
 

FUSIONE COMUNI

DOMICILIO FISCALE AL 1/1/2018

Se il Comune in cui si risiede è stato istituito per fusione avvenuta fino al 1/1/2018 e se tale Comune ha deliberato aliquote dell’addizionale comunale all’Irpef differenziate per ciascuno dei territori dei Comuni estinti, è necessario che risulti compilata la casella “Fusione comuni” con l’indicazione dell’apposito codice identificativo dell’ex-comune riportato nell’apposita tabella presente nelle istruzioni al modello 730/2019.

Tabella 11 – Elenco dei codici identificativi da indicare nella casella “Fusione comuni” del rigo domicilio fiscale 1° gennaio 2018

Pertanto, se il comune indicato nel rigo relativo al “Domicilio fiscale al 1/1/2018” è uno dei comuni indicati nella colonna “Nuovi comuni”, della tabella sopra riportata, è obbligatoria la compilazione della casella “Fusione comuni” presente nel medesimo rigo la quale può assumere solo uno dei valori riportati nella colonna “Codice Identificativo ex comune” previsti per il nuovo comune.

Se, invece, il comune indicato nel rigo relativo al “Domicilio fiscale al 1/1/2018” non è tra quelli riportati nella colonna “Nuovi comuni”, la casella “Fusione comuni” non deve risultare compilata.

 

DOMICILIO FISCALE AL 1/1/2019

Tabella 12 – Elenco dei codici identificativi da indicare nella casella “Fusione comuni” del rigo domicilio fiscale 1° gennaio 2019

Se il comune indicato nel rigo relativo al “Domicilio fiscale al 1/1/2019” è uno dei comuni indicati nella colonna “Nuovi comuni” della tabella di seguito riportata, è obbligatoria la compilazione della casella “Fusione comuni” presente nel medesimo rigo la quale può assumere solo uno dei valori riportati nella colonna “Codice Identificativo ex comune” previsti per il nuovo comune.

Se, invece, il comune indicato nel rigo relativo al “Domicilio fiscale al 1/1/2019” non è tra quelli riportati nella colonna “Nuovi comuni”, la casella “Fusione comuni” non deve risultare compilata.

Gestione della casella FUSIONE COMUNI all’interno del software GB.

Se nel domicilio fiscale all’01/01/2018 o all’01/01/2019 è indicato uno dei Comuni istituiti per fusione (presente, nella colonna “Nuovi Comuni”, delle sopra riportate tabelle 11 o 12) e non è impostato il campo FUSIONE COMUNI il software avverte con un messaggio dell’obbligatorietà dell’impostazione di questa casella.


 

NB. Fin quando il campo non sarà impostato il software segnalerà il presente messaggio nei seguenti momenti:

  • Apertura del Frontespizio;
  • Creazione del file telematico;
  • Storicizzazione della ditta.

 

 
Se invece nel domicilio fiscale all’01/01/2018 o all’01/01/2019 è stato indicato un Comune non presente, nella colonna “Nuovi Comuni”, nelle citate tabelle 11 o 12  non deve essere impostato il campo FUSIONE COMUNI.

In questo caso, se l’utente prova ad impostare il campo Fusione Comuni, il software avverte l’utente con un messaggio al fine di non compilare tale campo:

 

  • TERZA: quadri compilati; firma della dichiarazione;

Sezione “Firma della Dichiarazione”

Nella sezione per default viene riportato, nel campo “Firma del Dichiarante”, il nome del soggetto firmatario. 

Questa opzione è facoltativa infatti, per chi non volesse riportare il nome del soggetto firmatario in questo campo, è necessario andare nella gestione “OPZIONI”   ed eliminare il check da “Stampa il nome ed il cognome del firmatario della dichiarazione” .


 

 

Sezione “Impegno alla presentazione telematica”

Per la compilazione della sezione “Impegno alla presentazione telematica” si deve utilizzare la gestione intermediari che si apre dal pulsante .

Nella gestione intermediari devono essere inseriti gli intermediari con tutti i dati che vengono richiesti all’interno della stessa.

Per riportare i dati dell’intermediario nell’apposita sezione del frontespizio fare doppio click sul nome dello stesso.

 

Per il funzionamento dettagliato della gestione si rimanda alla guida on-line presente nella maschera.


Nella sezione viene riportato, nel campo “Firma dell’incaricato”, il nome del soggetto intermediario. 
 
 


Questa opzione è facoltativa, infatti, per chi non volesse riportare il nome del soggetto intermediario in questo campo, è necessario andare nella gestione “OPZIONI” ed eliminare il check da “Stampa il nome ed il cognome dell’intermediario della dichiarazione

Per la produzione del modulo IMPEGNO e CONSEGNA della dichiarazione utilizzare la gestione che si attiva dal pulsante .


Per il funzionamento dettagliato della gestione si rimanda alla guida on-line presente nella maschera.

Dichiarazione integrativa art.2, co.8–ter, DPR. n.322/98

Il contribuente può presentare una dichiarazione integrativa anche al fine di trasformare la richiesta di rimborso dell’eccedenza di imposta in credito da utilizzare in compensazione.

Nel Frontespizio del modello Redditi è presente il campo da compilare qualora si opta per questa scelta.

Nel software tale casella è editabile solo se sono presenti dei dati nel quadro RX.

 

In caso contrario la casella è di colore celeste quindi non compilabile.

 

 

 

 

 

 

N° doc. 35752 - aggiornato il 09/05/2018 - Autore: GBsoftware S.p.A
GBsoftware S.p.A. - Via B. Oriani, 153 00197 Roma - C.Fisc. e P.Iva 07946271009 - Tel. 06.97626336 - Fax 075.9460737 - info@gbsoftware.it