Vai alla Guida generale a tutte le Applicazioni GB
 Dichiarazioni dei redditi
Guida all'uso
 
lib
Dichiarazioni Fiscali 2022
lib
Dichiarazioni Fiscali 2021
lib
Dichiarazioni Fiscali 2019
lib
Redditi 2022
lib
Redditi 2021
lib
Redditi 2019
 1. Piano dei conti/Causali - 1.1 Piano dei conti
 1. Antir 141_Plus per Professionisti (art. 141)
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Importazione dei dati da procedure esterne
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Causali Contabile
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Conti Comuni
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Causali Iva
 3. Clienti/Fornitori/Percipienti
 4. Cespiti
 4. Cespiti - 4.1 Tabelle
 4. Cespiti - 4.2 Anagrafe beni e calcolo
 4. Cespiti - 4.3 Calcoli
 4. Cespiti - 4.4 Dati per altre applicazioni
 4. Cespiti - 4.5 Utility
 5. Percipienti
 6. Fatture
 7. Prima Nota
 8. Schede contabili
 Prima Nota - 7.3.2 Elenco prima nota
 9. Gestioni Iva
 10. Libri obbligatori
 11. Bilancio e gestioni collegate
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.1 Bilancio di esercizio/Situazione contabile
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.2 Prospetti contabili
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.3 Prospetti fiscali
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.4 Indici di coerenza
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.5 Verifica dei minimi
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.1 Bilancio CEE
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.2 Nota integrativa/Relazioni/Verbali
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.1 Bilancio CEE IV direttiva
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.3 Calcolo delle imposte Correnti - Anticipate - Differite
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.2 Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.4 Bilancio riclassificato
 21. Bilancio Europeo 2011
 21. Bilancio Europeo 2013
 31.8 Dichiarazione IVA Base
 31.8 Modello 770 Semplificato
 31.12 Studi di Settore 2010
 31.12 Studi di Settore 2011
 31.6 Dichiarazione Annuale IVA
 52.5 Comunicazione Iva nei paesi Black List
 52.1 Comunicazione Annuale Dati IVA
 52.2 Modelli Intracomunitari
 52.3 Dichiarazione di Intento
 52.4 TR - richiesta a rimborso
 33.1 Persone Fisiche
 33.2 Società di Persone
 33.3 Società di Capitali
 33.4 Enti Non Commerciali
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2010
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2011
 31.13 Dichiarazione Modello 730
 31.11 Gestione Terreni e Fabbricati (ICI)
 12. Regimi Speciali
 12. Regime del Margine
 1. Modello F23
 2. Modello F24
 2. Saldi di Bilancio
 21. Bilancio Europeo 2011 - Menù generale Bilancio
 21.2 Bilancio Europeo 2011 - Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
Persone fisiche - Quadro RP Oneri e Spese
Funzioni del Quadro RP  

 

Il quadro RP “Oneri e spese” è destinato all’indicazione di specifici oneri che, a seconda dei casi, possono essere fatti valere nella dichiarazione in due diversi modi:

   • alcuni (oneri detraibili) consentono di detrarre dall’imposta una percentuale della spesa sostenuta,
   • altri (oneri deducibili) permettono di ridurre il reddito imponibile su cui si calcola l’imposta lorda.

(*) Nelle parti del modello che lo richiedono, la procedura riporta in automatico gli eventuali importi risultanti dalle dichiarazioni relative ai periodi di imposta precedenti per gli utenti che già utilizzavano il software GB.

Nel quadro sono presenti in molti campi delle gestioni che facilitano l’utente nella compilazione.

Ad esempio:

Nella sezione I “Oneri per i quali è riconosciuta la detrazione d’imposta  del 19%, 26%, del 30% e del 35%” è presente la gestione delle “Spese Sanitarie”:


 


 

Per maggiori chiarimenti sul funzionamento della gestione si rimanda alla guida online presente all’interno della maschera stessa.

Per la compilazione dei righi da RP8 a RP13 è necessario utilizzare la gestione “Altre Spese” che si attiva facendo doppio click sui campi stessi.




 
 
Nel caso in cui nella gestione l’utente inserisce più di sei spese, in automatico viene creato un nuovo modulo.
 

Per il funzionamento dettagliato della gestione si rimanda alla guida on-line presente nella maschera.

Nel rigo RP21 per riportare i “Contributi previdenziali e assistenziali”, nella gestione presente nel campo celeste, è necessario accedere al prospetto che si apre dal pulsante “Contributi Inps” .
 


 
Per la compilazione del rigo RP26, invece, è necessario utilizzare la gestione che si attiva facendo doppio click nel campo.

 
Nel caso in cui nella gestione vengono inseriti più di un onere, la procedura in automatico crea tanti moduli quanti sono gli oneri.

Per il funzionamento dettagliato della gestione si rimanda alla guida on-line presente nella maschera.

Per l’inserimento delle  “Spese per l’acquisto o la costruzione di abitazioni date in locazione” in RP32 è necessario utilizzare la gestione che si attiva dal pulsante .
 


Per il funzionamento dettagliato della gestione si rimanda alla guida on-line presente nella maschera.

 

Per inserire i dati relativi allA sezione III-A Spese interventi di recupero del patrimonio edilizio e misure antisismiche” cliccare il pulsante  e procedere ad inserire i dati all’interno della gestione.
 


 

Per il funzionamento dettagliato della gestione si rimanda alla guida on-line presente nella maschera.

Per inserire i dati relativi alla sezione IV Spese per interventi di risparmio energetico” cliccare il pulsante  e procede ad inserire i dati all’interno della gestione.
 
 
 Per il funzionamento dettagliato della gestione si rimanda alla guida on-line presente nella maschera.

 

Funzioni Quadro LC – Cedolare secca sulle locazioni

Per quanto riguarda il calcolo relativo alla Cedolare Secca, all’interno della gestione che si attiva dal pulsante “Acconto cedolare secca" viene calcolato l’acconto e il saldo nel caso siano dovuti.

N.B. Nel caso in cui non si debbano versare gli acconti barrare l’apposita casella presente nella gestione.

Novità Calcolo acconti 2020

Per i soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli indici sintetici di affidabilità fiscale di cui all’articolo9-bis del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, e che dichiarano ricavi o compensi di ammontare non superiore al limite stabilito, per ciascun indice, dal relativo decreto di approvazione del Ministro dell’economia e delle finanze (si veda l'art. 12-quinquies, commi 3 e 4,del decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 giugno 2019, n. 58), i versamenti di acconto dell'imposta sono effettuati in due rate ciascuna nella misura del 50 per cento (art. 58, comma 1, del decreto legge 26 ottobre 2019, n. 124, convertito con modificazioni dalla legge 19 dicembre 2019, n. 157).”

L’articolo 58 del DL 124/2019 26/10/2019 ha modificato il calcolo degli acconti 2020 entrando già in vigore da subito.

La modifica riguarda i soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli ISA (o che dichiarano, per trasparenza, i redditi dei suddetti soggetti) che devono effettuare i versamenti in acconto Irpef, Ires e Irap.

Quindi, per quanto riguarda gli acconti 2020 gli stessi devono essere versati nella misura del 50% e 50%, in luogo del 40% e 60%, da tutti i soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli ISA e per i quali nel quadro contabile non sia stato indicato la causa di esclusione 3.

All’apertura della “Gestione Acconti” il software avverte l’utente con un messaggio a video indicando in che misura sono stati calcolati gli acconti. Inoltre, è possibile verificare se sussistono le condizioni per calcolare gli acconti in base all’art.58 DL 124/2019 cliccando il pulsante .

 

N° doc. 36218 - aggiornato il 10/05/2018 - Autore: GBsoftware S.p.A
GBsoftware S.p.A. - Via B. Oriani, 153 00197 Roma - C.Fisc. e P.Iva 07946271009 - Tel. 06.97626336 - Fax 075.9460737 - info@gbsoftware.it