Vai alla Guida generale a tutte le Applicazioni GB
 Dichiarazioni dei redditi
Guida all'uso
 
lib
Dichiarazioni Fiscali 2022
lib
Dichiarazioni Fiscali 2021
lib
Dichiarazioni Fiscali 2019
lib
Redditi 2022
lib
Redditi 2021
lib
Redditi 2019
 1. Piano dei conti/Causali - 1.1 Piano dei conti
 1. Antir 141_Plus per Professionisti (art. 141)
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Importazione dei dati da procedure esterne
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Causali Contabile
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Conti Comuni
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Causali Iva
 3. Clienti/Fornitori/Percipienti
 4. Cespiti
 4. Cespiti - 4.1 Tabelle
 4. Cespiti - 4.2 Anagrafe beni e calcolo
 4. Cespiti - 4.3 Calcoli
 4. Cespiti - 4.4 Dati per altre applicazioni
 4. Cespiti - 4.5 Utility
 5. Percipienti
 6. Fatture
 7. Prima Nota
 8. Schede contabili
 Prima Nota - 7.3.2 Elenco prima nota
 9. Gestioni Iva
 10. Libri obbligatori
 11. Bilancio e gestioni collegate
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.1 Bilancio di esercizio/Situazione contabile
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.2 Prospetti contabili
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.3 Prospetti fiscali
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.4 Indici di coerenza
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.5 Verifica dei minimi
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.1 Bilancio CEE
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.2 Nota integrativa/Relazioni/Verbali
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.1 Bilancio CEE IV direttiva
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.3 Calcolo delle imposte Correnti - Anticipate - Differite
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.2 Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.4 Bilancio riclassificato
 21. Bilancio Europeo 2011
 21. Bilancio Europeo 2013
 31.8 Dichiarazione IVA Base
 31.8 Modello 770 Semplificato
 31.12 Studi di Settore 2010
 31.12 Studi di Settore 2011
 31.6 Dichiarazione Annuale IVA
 52.5 Comunicazione Iva nei paesi Black List
 52.1 Comunicazione Annuale Dati IVA
 52.2 Modelli Intracomunitari
 52.3 Dichiarazione di Intento
 52.4 TR - richiesta a rimborso
 33.1 Persone Fisiche
 33.2 Società di Persone
 33.3 Società di Capitali
 33.4 Enti Non Commerciali
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2010
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2011
 31.13 Dichiarazione Modello 730
 31.11 Gestione Terreni e Fabbricati (ICI)
 12. Regimi Speciali
 12. Regime del Margine
 1. Modello F23
 2. Modello F24
 2. Saldi di Bilancio
 21. Bilancio Europeo 2011 - Menù generale Bilancio
 21.2 Bilancio Europeo 2011 - Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
Dichiarazione Irap - Quadro IR

Funzioni del Quadro IR

Nel quadro IR va operata la ripartizione territoriale della base imponibile, in funzione della regione (o della provincia autonoma) di produzione, e la determinazione della corrispondente imposta netta.

Esso si compone di quattro sezioni:

– la prima e la seconda devono essere compilate da parte dei soggetti che hanno determinato il valore della produzione nei quadri IQ, IP, IC, IE e IK (sezioni II e III) e riguardano la ripartizione della base imponibile, la determinazione dell’imposta e i dati concernenti il versamento dell’imposta;

– la terza e la quarta sono riservate alle amministrazioni pubbliche che hanno determinato il valore della produzione derivante dall’attività istituzionale nella sezione I del quadro IK e riguardano la ripartizione della base imponibile, la determinazione dell’imposta e i dati concernenti i versamenti di acconto e saldo e l’indicazione del codice fiscale del funzionario delegato ad emettere provvedimenti autorizzativi per il versamento dell’IRAP.

  

Per la compilazione della sez. I è necessario aprire il “Prospetto di ripartizione del valore della produzione”, cliccando il pulsante “Ripartizione della base imponibile determinata nei quadri IQ-IP-IC-IE-IK (sez. II e III) ”.
 


 

Per il funzionamento del prospetto si rimanda alla guida on-line  presente nella form.


Dopo aver inserito tutti i dati correttamente, la procedura determina il valore della produzione e cliccando il pulsante i dati sono riportati nel quadro.

Nella sezione II sono compilati in automatico i seguenti righi, nel caso in cui  i versamenti Irap siano stati gestiti con l’applicazione F24 di GB:

IR24 – Eccedenza riportata dalla precedente dichiarazione compensata in F24: la procedura riporta gli utilizzi del credito Irap (codice tributo 3800) effettuati in compensazione orizzontale entro la data di presentazione della dichiarazione.



 

IR_25 – Acconti versati: la procedura riporta gli acconti Irap (codici tributo 3812 e 3813).


 


 

Per il riporto in automatico di tali dati è necessario che in “Applicazione F24” sia stata inserita la data di versamento.


Se in applicazione F24 sono presenti deleghe contenenti acconti Irap o credito Irap utilizzato in compensazione e in tali modelli non è stata indicata la data di versamento il pulsante  lampeggerà di colore rosso.

Nel caso in cui gli F24 siano stati effettivamente non versati (quindi è corretto che non vengano riportati i dati nel quadro IR) il controllo deve essere escluso dall’utente.

Calcolo Acconti Irap

Nella sezione II è presente la gestione .

All’interno della maschera è possibile visualizzare il calcolo degli acconti effettuato in automatico dalla procedura.  Qualora si voglia versare un importo diverso, rispetto agli acconti determinati dal software, è necessario compilare il campo di colore giallo della colonna Previsionale.

 


 

Le sez. III è riservata ai soggetti che hanno compilato la sez. I del quadro IK. La compilazione dei campi avviene da input tramite l’inserimento dei dati direttamente nel quadro.
 

La sez. IV deve essere riportato il codice fiscale del funzionario delegato ad emettere provvedimenti autorizzativi dei versamenti IRAP, a cui si riferiscono i dati esposti nelle sezioni II e III del presente quadro. 

N° doc. 36406 - aggiornato il 05/03/2018 - Autore:
GBsoftware S.p.A. - Via B. Oriani, 153 00197 Roma - C.Fisc. e P.Iva 07946271009 - Tel. 06.97626336 - Fax 075.9460737 - info@gbsoftware.it