Prova INTEGRATO GB
Vai alla Guida generale a tutte le Applicazioni GB
 
7.6.3.1 - COMPILAZIONE DEL QUADRO A INTEGRATO con la CONTABILITA Torna indietro
N° doc. 17.684
Gbsoftware
 
lib
lib
lib
 7.2 La gestione della Prima nota
lib
lib
lib
 7.5 Utility
lib
 1. Piano dei conti/Causali - 1.1 Piano dei conti
 1. Antir 141_Plus per Professionisti (art. 141)
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Importazione dei dati da procedure esterne
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Causali Contabile
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Conti Comuni
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Causali Iva
 3. Clienti/Fornitori/Percipienti
 4. Cespiti
 4. Cespiti - 4.1 Tabelle
 4. Cespiti - 4.2 Anagrafe beni e calcolo
 4. Cespiti - 4.3 Calcoli
 4. Cespiti - 4.4 Dati per altre applicazioni
 4. Cespiti - 4.5 Utility
 5. Percipienti
 6. Fatture
 7. Prima Nota - 7.6 Moduli aggiuntivi - 7.6.3 Black List
 8. Schede contabili
 Prima Nota - 7.3.2 Elenco prima nota
 9. Gestioni Iva
 10. Libri obbligatori
 11. Bilancio e gestioni collegate
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.1 Bilancio di esercizio/Situazione contabile
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.2 Prospetti contabili
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.3 Prospetti fiscali
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.4 Indici di coerenza
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.5 Verifica dei minimi
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.1 Bilancio CEE
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.2 Nota integrativa/Relazioni/Verbali
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.1 Bilancio CEE IV direttiva
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.3 Calcolo delle imposte Correnti - Anticipate - Differite
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.2 Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.4 Bilancio riclassificato
 21. Bilancio Europeo 2011
 21. Bilancio Europeo 2013
 31.8 Dichiarazione IVA Base
 31.8 Modello 770 Semplificato
 31.12 Studi di Settore 2010
 31.12 Studi di Settore 2011
 31.6 Dichiarazione Annuale IVA
 52.5 Comunicazione Iva nei paesi Black List
 52.1 Comunicazione Annuale Dati IVA
 52.2 Modelli Intracomunitari
 52.3 Dichiarazione di Intento
 52.4 TR - richiesta a rimborso
 33.1 Persone Fisiche
 33.2 Società di Persone
 33.3 Società di Capitali
 33.4 Enti Non Commerciali
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2010
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2011
 31.13 Dichiarazione Modello 730
 31.11 Gestione Terreni e Fabbricati (ICI)
 12. Regimi Speciali
 12. Regime del Margine
 1. Modello F23
 2. Modello F24
 2. Saldi di Bilancio
 21. Bilancio Europeo 2011 - Menù generale Bilancio
 21.2 Bilancio Europeo 2011 - Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
7.6.3.1 - COMPILAZIONE DEL QUADRO A INTEGRATO con la CONTABILITA
 
COME PROCEDERE PER LA COMPILAZIONE DEL QUADRO “A”
 
COMPILAZIONE DEL QUADRO “A” INTEGRATO con la CONTABILITA’
Il gestionale Gbsoftware prevede l’integrazione con la contabilità, per la trasmissione della comunicazione delle operazioni con paesi black-list.
 
Per ottenere ciò occorre compilare nell’anagrafica clienti e fornitori la sezione “RESIDENZA ESTERA”,  relativa al cliente/fornitore con residenza o domicilio in Paesi a fiscalità privilegiata.

Residenza Estera

 
  • Stato: lo stato estero di residenza; 
  • Stato federato provincia o contea: la provincia;
  • Località di residenza: il comune o paese;
  • Indirizzo: l'indirizzo;
  • Nazionalità: la nazionalità se Italiana o Estera;
  • Modalità operativa in Italia: la modalità operativa in Italia dall'elenco proposto;
Nella Tabella degli Stati, oltre al codice e al nome dello Stato, sono presenti altre colonne nelle quali è indicato se lo Stato fa parte della Black List ( con il dettaglio delle due liste e di eventuali limitazioni). I dati saranno utilizzati per la Comunicazione delle operazioni con paesi Black List.
 
Al momento del salvataggio della registrazione di una fattura di vendita/acquisto relativa ad operazioni con paesi rientranti nella Black List si apre in automatico la gestione “Dettaglio tipologia di cessione/acquisto black list
 
NB: nell’inserimento della fattura è necessario dettagliare, nella sezione iva, le aliquote iva in base alle tipologie di acquisto o vendita di BENI o SERVIZI.
 
Es. Acquisto da San Marino di beni e servizi


 
Occorre inserire la stessa causale iva due volte , con gli importi suddivisi in base agli acquisti di beni e di servizi.
 
Salvando la registrazione di prima nota , in automatico , al primo utilizzo si possono verificare 3 diverse situazioni :  
1)    Se l’applicazione Black List non è prevista nella chiave di licenza del software, il programma comunica all’utente che la registrazione effettuata riguarda un soggetto residente in uno stato facente parte della black list, ma che non genererà nessun movimento ai fini di tale comunicazione, nonostante siano tenuti all’invio. Qualora interessato all’utilizzo dell’applicazione, contatti direttamente i nostri recapiti presenti nel sito www.gbsoftware.it.
 

 
2)    Se l’applicazione Black List è presente nella chiave di licenza ma, non è stata abilitata, in automatico, richiede di abilitarla e di settare il tipo di periodicità per effettuare l’invio della comunicazione black list, MENSILE o TRIMESTRALE.



 
3)    Se l’applicazione Black List è abilitata, si ha l’apertura della maschera “ DETTAGLIO TIPOLOGIA DI CESSIONE /ACQUISTO BLACK LIST”.

 

 
Nella maschera “DETTAGLIO TIPOLOGIA di CESSIONE/ACQUISTO BLACK LIST, occorrerà ultimare la compilazione indicando :
·         Se il cliente/fornitore dell’operazione è un SOGGETTO PASSIVO IVA ( presupposto obbligatorio ai fini della comunicazione). Se in anagrafica cliente/fornitore è stata inserita la P.iva il settaggio “SI” verrà effettuato in automatico dal programma.
L’utente potrà comunque porre il check nel tasto no e chiudere l’operazione senza creare nessuna registrazione ai fini della black list.

 
Nel caso in cui la partita iva non è presente , al check sul “SI” - Soggetto Passivo Iva , per informazione viene comunicato che il soggetto appartiene ai paesi a fiscalità privilegiata e che nella comunicazione black list il dato è richiesto. Per inserirla occorre cliccare nel pulsante Anagrafica , inserire il dato e salvare. Il dato verrà aggiornato in automatico.
 
 
·         Se la registrazione effettuata riguarda “NOTE DI VARIAZIONI” occorre settare una delle seguenti tipologie :
o     stesse operazioni oggetto della comunicazione : la nota di variazione si riferisce ad una fattura rientrante nello stesso periodo di adempimento (mese o trimestre), in tal caso la comunicazione viene compilata in relazione ai righi da A2 ad A10 per le cessioni, oppure A19 a A27 per gli acquisti , indicando la fattura originaria al netto delle note di variazione;
o     operazioni già comunicate nell'anno : la nota di variazione è relativa a fatture dello stesso anno, rientrante in un periodo precedente a quello dell’adempimento; in tal caso la comunicazione viene compilata in relazione ai righi da A11 a A14 per le cessioni, oppure A28 ad A31 per gli acquisti, indicando i soli importi delle note di variazione;
o     operazioni di annualità precedenti :la nota di variazione è relativa ad una fattura di anni precedenti, in tal caso la comunicazione viene compilata in relazione ai righi da A15 ad A18 per le cessioni, e A32 ad A35 per gli acquisti, indicando i soli importi delle note di variazione;

 
In base alla scelta , sarà riportato in automatico il collegamento con il Quadro A.
NB : per registrare le NOTE DI VARIAZIONI occorre utilizzare le nostre causali contabili proposte, altrimenti non si avrà l’automatismo con il quadro A della comunicazione Black List:
o    FV52 – Nota accredito fatture vendita n.
o    FA52 - Nota accredito fatture acquisto
o    FA53 - Nota accredito fatture acquisto beni amm.li.
o    FA56- Nota accredito importaz.cee
o    FAR1 - Nota accredito Reverse charge
 
·         Definire , per ogni causale iva utilizzata in registrazione, la tipologia di cessione o acquisto tra BENI e SERVIZI.
Il programma , inserisce in automatico , in base ai collegamenti effettuati da Gbsoftware il check nei campi beni/servizi solo se la causale utilizzata riguarda o l’una o l’altra tipologia , altrimenti , sarà l’utente a settare quale acquisto/cessione è stata effettuata.
Le causali iva proposte da Gbsoftware sono collegate in automatico al quadro A della comunicazione Black List.
Inoltre è possibile indicare che i dati inseriti non devono essere riportati in black list.
 
Nella form è presente un riepilogo delle registrazioni effettuate abbinate alla black list per il cliente selezionato.
Al salvataggio il programma verifica che :
-      I dati inseriti nell’anagrafica e nel dettaglio della registrazione siano corretti;
-      Non sia superato il limite dei 50.000,00 anche per una sola tipologia di operazione;
Confermando il salvataggio, si accede alla maschera BLACK LIST, nella quale , in base alla periodicità si hanno le varie registrazioni effettuate (Vedi guida maschera Black List).

VERIFICA DEL SUPERAMENTO DEL LIMITE DI 50.000,00 €

Per effettuare la verifica di tale limite , la procedura , suddivide in quattro categorie le varie operazioni registrate :
-      Cessioni di beni : somma A02, A06, A08, A09;
-      Prestazioni di servizi : somma A4, A7, A8, A10;
-      Acquisti di beni : A19, A23, A25, A26;
-      Acquisti di servizi : A21, A24, A25, A27
Le altre righe non vengono prese inconsiderazione, in quanto fanno riferimento all’ammontare dell’imposta delle operazioni effettuate, oppure a note di variazioni di periodi/anni precedenti.
 
La verifica del limite viene effettuata in fase di salvataggio della registrazione, nella maschera “Dettaglio tipologia cessione/acquisto – Black list”. Se si supera il limite di 50.000,00 anche per una sola tipologia di operazione, si passa dal trimestrale al mensile tramite il seguente messaggio: “Gli importi del trimestre superano la soglia di 50.000,00€. La procedura in automatico cambierà la periodicità in Mensile”.
 Documenti correlati
24/01/2012 - Autore: GBsoftware SpA
   Decreto-legge del 25 marzo 2010 n. 40 - Articolo 1
Info: 06 97626328