Prova INTEGRATO GB
Vai alla Guida generale a tutte le Applicazioni GB
 
Professionisti: le regole basi per il corretto utilizzo di contabilità GB Torna indietro
N° doc. 33.315
GBsoftware S.p.A.
 
lib
lib
lib
 7.2 La gestione della Prima nota
lib
lib
lib
 7.5 Utility
lib
 1. Piano dei conti/Causali - 1.1 Piano dei conti
 1. Antir 141_Plus per Professionisti (art. 141)
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Importazione dei dati da procedure esterne
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Causali Contabile
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Conti Comuni
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Causali Iva
 3. Clienti/Fornitori/Percipienti
 4. Cespiti
 4. Cespiti - 4.1 Tabelle
 4. Cespiti - 4.2 Anagrafe beni e calcolo
 4. Cespiti - 4.3 Calcoli
 4. Cespiti - 4.4 Dati per altre applicazioni
 4. Cespiti - 4.5 Utility
 5. Percipienti
 6. Fatture
 7. Prima Nota
 8. Schede contabili
 Prima Nota - 7.3.2 Elenco prima nota
 9. Gestioni Iva
 10. Libri obbligatori
 11. Bilancio e gestioni collegate
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.1 Bilancio di esercizio/Situazione contabile
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.2 Prospetti contabili
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.3 Prospetti fiscali
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.4 Indici di coerenza
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.5 Verifica dei minimi
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.1 Bilancio CEE
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.2 Nota integrativa/Relazioni/Verbali
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.1 Bilancio CEE IV direttiva
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.3 Calcolo delle imposte Correnti - Anticipate - Differite
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.2 Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.4 Bilancio riclassificato
 21. Bilancio Europeo 2011
 21. Bilancio Europeo 2013
 31.8 Dichiarazione IVA Base
 31.8 Modello 770 Semplificato
 31.12 Studi di Settore 2010
 31.12 Studi di Settore 2011
 31.6 Dichiarazione Annuale IVA
 52.5 Comunicazione Iva nei paesi Black List
 52.1 Comunicazione Annuale Dati IVA
 52.2 Modelli Intracomunitari
 52.3 Dichiarazione di Intento
 52.4 TR - richiesta a rimborso
 33.1 Persone Fisiche
 33.2 Società di Persone
 33.3 Società di Capitali
 33.4 Enti Non Commerciali
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2010
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2011
 31.13 Dichiarazione Modello 730
 31.11 Gestione Terreni e Fabbricati (ICI)
 12. Regimi Speciali
 12. Regime del Margine
 1. Modello F23
 2. Modello F24
 2. Saldi di Bilancio
 21. Bilancio Europeo 2011 - Menù generale Bilancio
 21.2 Bilancio Europeo 2011 - Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
Professionisti: le regole basi per il corretto utilizzo di contabilità GB
 

Professionisti: le regole basi per il corretto utilizzo di contabilità GB

Secondo quanto disposto dall’art. 54 del DPR 917/86, il reddito professionale è determinato con il “principio di cassa”, contrapponendo compensi percepiti e spese sostenute nel periodo d’imposta di riferimento; con l’eccezione di alcuni componenti di reddito che sono fiscalmente rilevanti secondo il metodo della competenza.

1. Ammortamenti

2. Canoni di leasing

3. Accantonamenti per TFR (quota maturata nell’anno e accantonata)

4. Spese ammodernamento, ristrutturazione e manutenzione straordinaria degli immobili ultimati esclusivamente per l’attività o in modo promiscuo.

Quando si registra la prima nota per la contabilità di un Professionista devono essere osservate alcune regole affinché la creazione dei registri previsti dalla legge, della situazione economica per cassa e dei prospetti fiscale avvenga correttamente.

Le regole del gioco…

La proprietà dei conti, che indica la partecipazione degli stessi alla determinazione del reddito, è indicata in Piano dei conti/Causali > Piano dei conti > Professionisti -Gestione abbinamento conti.


 
  Ricordiamo che le proprietà dei conti base proposti da GBsoftware non possono essere modificati. L’utente può creare nuovi conti, che hanno le stesse proprietà del conto padre da cui sono stati originati, con la possibilità di modificarle.

1.1 Conti per cassa

 

1.1.0 Conti per cassa - Registrazioni Iva

1.1.1 Conti per cassa – Registrazioni non Iva

1.2 Conti per competenza

1.3 Segnalazione registrazioni non corrette

 

1.1 Conti “per cassa”

I conti che concorrono alla determinazione del reddito secondo il principio di cassa diventano rilevanti nel momento in cui avviene l’incasso o il pagamento.

Per questa tipologia di conti possiamo avere due situazioni:

- Conti movimentati in registrazioni Iva

- Conti movimentati in registrazioni non Iva

Vediamo ora le due diverse tipologie di registrazioni e il riporto dei dati nei vari Prospetti e Libri.

1.1.0 Conti per cassa - Registrazioni Iva

Quando un conto di “cassa” è movimentato in una registrazione Iva assume rilevanze ai fini del reddito solo nel momento in cui avviene l’incasso o il pagamento.

Per questo è fondamentale che la registrazione d’incasso o di pagamento sia effettuata a chiusura della partita:

 

1. tramite il pulsante Pagamento o Riscossione presente all’interno della registrazione o con il tasto funzione “F5”

 

2. tramite il pulsante Paga/Riscuoti presente in elenco prima nota

 

3. tramite la Gestione Partite

Il conto ha rilevanza ai fini dei redditi in base alla % incassata o pagata rispetto al totale documento.

 

 

La fattura di vendita n. 1 del 15/01/2015, con un netto a pagare di euro 2.672, è stata incassata parzialmente il 31/01/2015 per un importo pari a euro 2.000.

 

 

Vediamo il riporto dei dati nel prospetto della situazione contabile che riepiloga lo stato dei conti.

La fattura è stata incassata per un importo che rispetto al totale è del 74,85%, pertanto i conti sono riportati nel prospetto con questa percentuale rispetto al totale indicato nel documento.

Conto 70000 – Compensi soggetti a ritenuta € 1.871,26 (74,85% di € 2.500)

Conto 70680 – Cassa nazionale € 74,85 (74,85% di € 100)

1.1.1 Conti per cassa – Registrazioni non Iva

Quando un conto di “cassa” è movimentato in una registrazione non Iva, la rilevazione della scrittura deve essere fatta con una causale contabile che ha la proprietà “Partite” impostata a P – Apre e chiude una partita, altrimenti non sarà riportato nelle varie gestioni dei professionisti, quali Libri, Situazione economica per cassa e Prospetto fiscale.

 

 

 

 

 

Il 31/03/2015 è stato versato il contributo associativo alla cassa di appartenenza pari a euro 330. Il pagamento viene eseguito con addebito in conto corrente.

 

Vediamo il riporto dei dati nel prospetto della situazione contabile che riepiloga lo stato dei conti.

 

Le causali contabili con proprietà “Partite” uguale a P – Apre e chiude una partita sono le seguenti:

11 – Prelevamento

15 - Prelevamento personale

22 - Versamento Iva

23 - Versamento ritenute

25 – Pagamento

51 – Versamento

55 - Versamento personale

61 – Rimborsi

MOV – Movimentazioni

RIS - Somme riscosse per conto dei clienti

ANT - Somme anticipate dai clienti

 

1.2 Conti per competenza

I conti che concorrono alla determinazione del reddito secondo il principio di compentenza diventano rilevanti nel momento in cui avviene la registrazione del documento, indipendentemente dall’incasso o pagamento relativo.


In data 31/01/2015 è rilevata la fattura n. 15 relativa al canone di leasing dell’autovettura per un totale documento pari a euro 2.162.

 



 

All’interno della registrazione ci sono due tipologie di conti diversi:

Conto di compentenza:

609422 – Locazione finanziaria veicoli 20%

Conto di cassa:

60854 – Addebito tratte/RB/sp.incasso

Al salvataggio della registrazione della fattura il conto di competenza 609422 - Locazione finanziaria veicoli 20% sarà subito riportato nelle varie gestioni, mentre il conto di cassa 60854 – Addebito tratte/RB/sp.incasso sarà riportato solo nel momento in cui sarà registrato il pagamento.

Vediamo il riporto dei dati nel prospetto della situazione contabile che riepiloga lo stato dei conti nel momento in cui è salvata solo la fattura e non il relativo pagamento.

 

 

1.3 Segnalazione registrazioni non corrette

Come già indicato nel punto 1.1.1 Conti per cassa – Registrazioni non Iva, quando un conto di “cassa” è movimentato in una registrazione non Iva, la rilevazione della scrittura deve essere fatta con una causale contabile che ha la proprietà “Partite” impostata a P – Apre e chiude una partita.

In prima nota è stato introdotto un controllo che indica all’utente quando una registrazione non è corretta al fine del riporto dei dati per cassa, segnalando con un messaggio.

 

 


L’utente può:

- decidere di salvare comunque la registrazione rispondendo “SI”

- decidere di modificare la registrazione indicando una causale contabile con la proprietà “P” rispondendo “NO”. In questa seconda ipotesi il software non salva la registrazione e l’utente può modificare la causale contabile precedentemente indicata.

 

La segnalazione non è bloccante e l’utente può comunque salvare; la procedura riepiloga queste registrazioni in tutte le gestioni collegate ai professionisti:

- Registro cronologico delle operazioni contabili e delle movimentazioni finanziarie

- Registro incassi e pagamenti

- Situazione economica per cassa

- Prospetto fiscale

tramite la gestione “Registrazioni non corrette”.


 

Facendo doppio click sopra al rigo riguardante il dettaglio della registrazione si apre l’anteprima della prima nota, da cui è possibile aprire la prima nota stessa.

 

Se l’utente non vuole che tale registrazione sia riportata nelle varie gestioni dei professionisti può lasciarla come l’ha fatta e indicare il check nella colonna “Escludi”, lasciando così traccia della sua volontà senza che ogni volta si ripresenti il dubbio.

 

 

Info: 06 97626328