Prova INTEGRATO GB
Vai alla Guida generale a tutte le Applicazioni GB
 
Detraibilità Iva- DL 50/2017 Torna indietro
N° doc. 35.413
GBsoftware S.p.A.
 
lib
lib
lib
 7.2 La gestione della Prima nota
lib
lib
lib
 7.5 Utility
lib
 1. Piano dei conti/Causali - 1.1 Piano dei conti
 1. Antir 141_Plus per Professionisti (art. 141)
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Importazione dei dati da procedure esterne
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Causali Contabile
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Conti Comuni
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Causali Iva
 3. Clienti/Fornitori/Percipienti
 4. Cespiti
 4. Cespiti - 4.1 Tabelle
 4. Cespiti - 4.2 Anagrafe beni e calcolo
 4. Cespiti - 4.3 Calcoli
 4. Cespiti - 4.4 Dati per altre applicazioni
 4. Cespiti - 4.5 Utility
 5. Percipienti
 6. Fatture
 7. Prima Nota
 8. Schede contabili
 Prima Nota - 7.3.2 Elenco prima nota
 9. Gestioni Iva
 10. Libri obbligatori
 11. Bilancio e gestioni collegate
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.1 Bilancio di esercizio/Situazione contabile
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.2 Prospetti contabili
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.3 Prospetti fiscali
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.4 Indici di coerenza
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.5 Verifica dei minimi
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.1 Bilancio CEE
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.2 Nota integrativa/Relazioni/Verbali
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.1 Bilancio CEE IV direttiva
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.3 Calcolo delle imposte Correnti - Anticipate - Differite
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.2 Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.4 Bilancio riclassificato
 21. Bilancio Europeo 2011
 21. Bilancio Europeo 2013
 31.8 Dichiarazione IVA Base
 31.8 Modello 770 Semplificato
 31.12 Studi di Settore 2010
 31.12 Studi di Settore 2011
 31.6 Dichiarazione Annuale IVA
 52.5 Comunicazione Iva nei paesi Black List
 52.1 Comunicazione Annuale Dati IVA
 52.2 Modelli Intracomunitari
 52.3 Dichiarazione di Intento
 52.4 TR - richiesta a rimborso
 33.1 Persone Fisiche
 33.2 Società di Persone
 33.3 Società di Capitali
 33.4 Enti Non Commerciali
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2010
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2011
 31.13 Dichiarazione Modello 730
 31.11 Gestione Terreni e Fabbricati (ICI)
 12. Regimi Speciali
 12. Regime del Margine
 1. Modello F23
 2. Modello F24
 2. Saldi di Bilancio
 21. Bilancio Europeo 2011 - Menù generale Bilancio
 21.2 Bilancio Europeo 2011 - Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
Detraibilità Iva- DL 50/2017
 

Detrazione dell’Iva – modifiche introdotte dall’art.2 del DL 50/2017

Il Decreto Legge n.50 del 2017, con l’art.2, ha modificato gli artt. 25 e 19 del testo unico Iva rettificando i termini entro cui il contribuente può esercitare il diritto alla detrazione dell’imposta sul valore aggiunto.

L’art.25 dispone che la registrazione delle fatture di acquisto deve essere eseguita entro la liquidazione periodica nella quale è esercitato il diritto alla detrazione della relativa imposta.

E’ l’art.19 a specificare che il diritto alla detrazione può essere esercitato, al più tardi, entro il termine di presentazione della dichiarazione Iva annuale. (Per l’esercizio 2017 entro il 30/04/2018).

I nuovi tempi per il diritto alla detrazione dell’imposta riguardano solo i documenti emessi a partire dal 1° gennaio 2017; gli acquisti che risultano dalle fatture 2015 e 2016 seguono la vecchia normativa secondo cui il diritto alla detrazione poteva essere esercitato entro la presentazione della dichiarazione relativa al secondo anno successivo a quello di esigibilità dell’imposta.

Una fattura di acquisto ricevuta nel 2017 relativa a operazioni effettuate in tale anno andrà registrata entro il 31/12/2017 oppure entro il 30/04/2018, dandone evidenza nei registri Iva e detraendo l’imposta nella dichiarazione Iva 2018 relativa al periodo d’imposta 2017.

Nel caso in cui la fattura di acquisto, ricevuta nel 2017, venga registrata nel 2018 entro il termine di presentazione della dichiarazione Iva questa concorrerà alla determinazione del saldo Iva 2017.

Ricordiamo che con la circolare n. 1/E/2018 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che i presupposti per la detrazione dell’imposta sono:

- l’esigibilità dell’imposta

- il possesso della fattura di acquisto

Per poter esercitare il diritto alla detrazione entrambi i requisiti devono essere soddisfatti; nel caso in cui il possesso del documento avvenga nell’esercizio successivo a quello in cui si è verificata l’esigibilità, la detrazione viene esercitata in base alla data in cui il contribuente è venuto in possesso del documento che attesta l’acquisto.

1. Creazione di un registro acquisti apposito

2. Prima nota

3. Liquidazione Iva annuale

4. Stampa registri Iva

5. Dichiarazione Iva

Aggiornamento del modulo Contabilità GB 2018

Al fine di una corretta gestione delle modifiche introdotte dalla normativa sono stati inseriti dei controlli specifici a partire dalla gestione della Contabilità 2018.

 1. Creazione di un registro acquisti apposito

Le fatture di acquisto relative all’anno 2017 possono essere registrate fino al 30/04/2018 e partecipare alla determinazione del saldo Iva annuale previa registrazione delle stesse in un apposito registro Iva acquisti.

In contabilità > Prima Nota > pulsante “Opzioni di utilizzo” è necessario attivare il registro per la gestione di questa tipologia di fatture.

Per farlo è necessario cliccare in corrispondenza del primo numero disponibile della riga “Acquisti DL 50/2017”.

2. Prima nota

Una volta attivato l’apposito registro degli acquisti, in fase di registrazione di prima nota, sarà necessario indicarlo nel menù a tendina “Registro Iva”.

Una volta impostato il software visualizza:

1) Il campo “Anno detraib.” dove in automatico sarà riportato l’anno-1 rispetto all’esercizio contabile in cui siamo posizionati

2) Un messaggio a video che indica che il registro Iva selezionato deve essere utilizzato per registrare le fatture di acquisto datate “anno-1” pervenute entro la fine dell’esercizio, la cui Iva deve essere detratta nella dichiarazione Iva dell’anno-1.

 Attenzione! Se la data di registrazione è successiva all’ultimo giorno utile per la presentazione della dichiarazione Iva dell’anno-1, il software visualizza un messaggio che avvisa l’utente della necessità di presentare una dichiarazione integrativa a favore. 

Inoltre non sarà possibile registrare nel registro acquisti DL 50/2017:

- se la liquidazione annuale dell’anno-1 è stata salvata. 

- se l’anno indicato nella data del documento corrisponde all’esercizio contabile in cui siamo posizionati. 

3. Liquidazione Iva

Nella liquidazione Iva annuale dell’anno-1...

Una volta salvata la registrazione questa sarà riportata nella liquidazione annuale dell’anno-1: tali operazioni sono distinte dalla dicitura “DL 50/2017” (1) e la relativa imposta concorrerà alla determinazione del saldo Iva annuale (2).

Nella liquidazione periodica dell’esercizio di registrazione...

Le fatture di acquisto che concorrono alla determinazione del saldo Iva annuale dell’anno-1 non sono riportate nella liquidazione periodica del periodo in cui sono state registrate.

4. Stampa registri Iva

In fase di stampa dei registri Iva i registri degli acquisti creati per gestire la detraibilità dell’imposta così come previsto dal DL 50/2017 sono distinti da un’apposita dicitura.

5. Dichiarazione Iva

Nel quadro VF della dichiarazione Iva/Iva base le fatture di acquisto registrate nel 2018 ma inerenti operazioni fattura nel 2017 quindi registrate nell’apposito registro acquisti di cui al DL50/2017 saranno ugualmente riportate, in modo da determinare l’iva detraibile.

 

Info: 06 97626328