Prova INTEGRATO GB
Vai alla Guida generale a tutte le Applicazioni GB

Ricercare parole di almeno 4 caratteri.  
Gestione Ravvedimento Torna indietro
N° doc. 36.519
GBsoftware S.P.A
 
 1. Piano dei conti/Causali - 1.1 Piano dei conti
 1. Antir 141_Plus per Professionisti (art. 141)
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Importazione dei dati da procedure esterne
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Causali Contabile
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Conti Comuni
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Causali Iva
 3. Clienti/Fornitori/Percipienti
 4. Cespiti
 4. Cespiti - 4.1 Tabelle
 4. Cespiti - 4.2 Anagrafe beni e calcolo
 4. Cespiti - 4.3 Calcoli
 4. Cespiti - 4.4 Dati per altre applicazioni
 4. Cespiti - 4.5 Utility
 5. Percipienti
 6. Fatture
 7. Prima Nota
 8. Schede contabili
 Prima Nota - 7.3.2 Elenco prima nota
 9. Gestioni Iva
 10. Libri obbligatori
 11. Bilancio e gestioni collegate
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.1 Bilancio di esercizio/Situazione contabile
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.2 Prospetti contabili
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.3 Prospetti fiscali
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.4 Indici di coerenza
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.5 Verifica dei minimi
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.1 Bilancio CEE
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.2 Nota integrativa/Relazioni/Verbali
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.1 Bilancio CEE IV direttiva
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.3 Calcolo delle imposte Correnti - Anticipate - Differite
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.2 Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.4 Bilancio riclassificato
 21. Bilancio Europeo 2011
 21. Bilancio Europeo 2013
 31.8 Dichiarazione IVA Base
 31.8 Modello 770 Semplificato
 31.12 Studi di Settore 2010
 31.12 Studi di Settore 2011
 31.6 Dichiarazione Annuale IVA
 52.5 Comunicazione Iva nei paesi Black List
 52.1 Comunicazione Annuale Dati IVA
 52.2 Modelli Intracomunitari
 52.3 Dichiarazione di Intento
 52.4 TR - richiesta a rimborso
 33.1 Persone Fisiche
 33.2 Società di Persone
 33.3 Società di Capitali
 33.4 Enti Non Commerciali
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2010
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2011
 31.13 Dichiarazione Modello 730
 31.11 Gestione Terreni e Fabbricati (ICI)
 12. Regimi Speciali
 12. Regime del Margine
 1. Modello F23
 2. Modello F24
 2. Saldi di Bilancio
 21. Bilancio Europeo 2011 - Menù generale Bilancio
 21.2 Bilancio Europeo 2011 - Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
Gestione Ravvedimento
 

Gestione Ravvedimento

  1. Struttura della maschera 
  2. Calcolo del ravvedimento – Ravvedimento di un F24 a zero 
  3. Eliminazione di un F24 ravveduto 
 

1 – Struttura della maschera 

Nella procedura il calcolo per il “Ravvedimento” è gestito nel momento in cui si inserisce una data di pagamento successiva alla data di scadenza dell’F24 precedentemente prenotato. 

La gestione è divisa in 3 sezioni: 

 

 

  • Elenco dei debiti da ravvedere nella quale vengono evidenziati i tributi presenti nell’F24 per il quale si calcola il ravvedimento; 

  • Esito del calcolo del ravvedimento: nella quale vengono elencati i tributi con le relative sanzioni e interessi; Il pulsante permette all’utente di visualizzare gli interessi e le sanzioni applicate in base ai giorni di ritardo nel pagamento dell’F24. 

 

 

 

  • Codici tributo non ravvedibili: in questa sezione vengono riportati i codici tributo per i quali non è previsto il ravvedimento.  Il pulsante   permette di comunicare a GBsoftware problemi riscontrati nell’utilizzo di codici tributo che devono essere considerati ravvedibili. 

 

2 – Calcolo del Ravvedimento  

Il calcolo del ravvedimento può avvenire in due modi: 

  • Calcolo in base ai giorni di ritardo del pagamento 

Cliccando il pulsante la procedura calcola gli importi degli interessi e delle sanzioni in base ai giorni di ritardo del pagamento del modello F24. 


 

  • Calcolo del ravvedimento forzato tramite la maschera “Opzioni” 

Per gestire casistiche particolari di ravvedimento operoso, è possibile optare per il ravvedimento forzato. 

Cliccando il pulsante si accede alla gestione nella quale è possibile scegliere la tipologia di ravvedimento operoso che si vuole applicare. 

 

Nella gestione scegliere la tipologia di ravvedimento ed inserire la data dalla quale si vuole far iniziare il calcolo degli interessi per il ritardato pagamento.  

Compilata la gestione, cliccare il pulsante   

 

In questo modo la procedura applica la sanzione fissa scelta e calcola gli interessi dalla data di partenza, inserita nella maschera “Opzioni”, alla data di pagamento del modello. 

Ravvedimento di un F24 a zero 

Anche in caso di F24 con saldo a zero, il contribuente rimane comunque obbligato a presentare il modello entro la data di scadenza prevista per il pagamento degli importi a debito. 

 

Nel caso in cui la presentazione del F24 a zero non sia avvenuta entro i termini previsti, il contribuente può avvalersi anche in questa ipotesi del ravvedimento pagando una sanzione pari a € 6 se il ritardo è inferiore a cinque giorni oppure € 19 se il ritardo è superiore a 5 giorni. 

 

Cliccando il pulsante il software propone all’utente una scelta: 

 

  • Applicare le sanzioni previste per il ravvedimento di un F24 a zero, 

  • Applicare le sanzioni e gli interessi previste per il ravvedimento di un normale F24 con importi a debito.

GBsoftware propone già selezionata la scelta corretta in base a quanto previsto  dall’art. 1, comma 20, della Legge n. 220/2010 , ma lascia all’utente la possibilità di utilizzare anche il calcolo ordinario.   

 

 

 

Cliccando il pulsante si apre la maschera prenotazione F24 dalla quale si produce il nuovo modello F24 comprensivo del ravvedimento. Il funzionamento della maschera è lo stesso di quello per la prenotazione di un normale F24. (vedi guida on-line F24 1.2 Prenotazione e produzione Modello F24).

 

Terminata l’operazione, il modello F24 dal quale si era partiti per calcolare il ravvedimento, non è più utilizzabile ed appare nella Situazione dei modelli creati di colore grigio. 

 

I nuovi modelli F24 prenotati sono nel mese in cui vengono pagati. 

 

 

  1. - Eliminazione di un F24 ravveduto 

  • Posizionarsi nel mese in cui il ravvedimento è sorto, selezionare la data di pagamento e cliccare il tasto “canc da tastiera per eliminarla (nel nostro esempio, l’F24 originario è nel mese di Gennaio, mentre l’F24 del ravvedimento è a Febbraio). 

 

 

 

  • Nel mese in cui è stato creato l’F24 originario (nel nostro esempio è Gennaio) accedere alla gestione del “Ravvedimento” cliccando il pulsante . 

 

 

 

  • All’interno della maschera “Gestione Ravvedimento” cliccare il pulsante . 

 

 

 

 

 

 Documenti correlati
19/12/2011 - Autore: GBsoftware S.p.A
   Art. 13 D.Lgs 18/12/97 N. 472
19/12/2011 - Autore: GBsoftware S.p.A
   Art. 16 del Decreto Legge 185/2008
19/12/2011 - Autore: GBsoftware S.p.A
   Gazzetta Ufficiale N. 291 del 15 Dicembre 2011 - Decreto 12 dicembre 2011
Info: 06 97626328