Prova INTEGRATO GB
Vai alla Guida generale a tutte le Applicazioni GB
 
Ratei e Risconti Torna indietro
N° doc. 21.040
GbSoftware
 
lib
lib
lib
 7.2 La gestione della Prima nota
lib
lib
lib
 7.5 Utility
lib
 1. Piano dei conti/Causali - 1.1 Piano dei conti
 1. Antir 141_Plus per Professionisti (art. 141)
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Importazione dei dati da procedure esterne
 1. Piano dei conti/Causali - 1.2 Causali Contabile
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Conti Comuni
 1. Piano dei conti/Causali - 1.3 Causali Iva
 3. Clienti/Fornitori/Percipienti
 4. Cespiti
 4. Cespiti - 4.1 Tabelle
 4. Cespiti - 4.2 Anagrafe beni e calcolo
 4. Cespiti - 4.3 Calcoli
 4. Cespiti - 4.4 Dati per altre applicazioni
 4. Cespiti - 4.5 Utility
 5. Percipienti
 6. Fatture
 7. Prima Nota
 8. Schede contabili
 Prima Nota - 7.3.2 Elenco prima nota
 9. Gestioni Iva
 10. Libri obbligatori
 11. Bilancio e gestioni collegate
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.1 Bilancio di esercizio/Situazione contabile
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.2 Prospetti contabili
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.3 Prospetti fiscali
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.4 Indici di coerenza
 11. Bilancio e gestioni collegate - 11.5 Verifica dei minimi
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.1 Bilancio CEE
 22. Bilancio Europeo 2009 - 22.2 Nota integrativa/Relazioni/Verbali
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.1 Bilancio CEE IV direttiva
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.3 Calcolo delle imposte Correnti - Anticipate - Differite
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.2 Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
 21. Bilancio Europeo 2010 - 21.4 Bilancio riclassificato
 21. Bilancio Europeo 2011
 21. Bilancio Europeo 2013
 31.8 Dichiarazione IVA Base
 31.8 Modello 770 Semplificato
 31.12 Studi di Settore 2010
 31.12 Studi di Settore 2011
 31.6 Dichiarazione Annuale IVA
 52.5 Comunicazione Iva nei paesi Black List
 52.1 Comunicazione Annuale Dati IVA
 52.2 Modelli Intracomunitari
 52.3 Dichiarazione di Intento
 52.4 TR - richiesta a rimborso
 33.1 Persone Fisiche
 33.2 Società di Persone
 33.3 Società di Capitali
 33.4 Enti Non Commerciali
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2010
 31.9 Dichiarazione Modello IRAP 2011
 31.13 Dichiarazione Modello 730
 31.11 Gestione Terreni e Fabbricati (ICI)
 12. Regimi Speciali
 12. Regime del Margine
 1. Modello F23
 2. Modello F24
 2. Saldi di Bilancio
 21. Bilancio Europeo 2011 - Menù generale Bilancio
 21.2 Bilancio Europeo 2011 - Gestione completa della produzione del fascicolo in PDF/A e .Xbrl
Ratei e Risconti
 
7.3.1 Gestioni collegate - Ratei e Risconti

7.3.1 - Ratei e risconti

7.3.1.1 Modalità di registrazione per regime "1-31" Impresa in contabilità Ordinaria

7.3.1.2 Modalità di registrazione per regime "2-32" Impresa in contabilità Semplificata

7.3.1.3 Prospetto Riepilogativo Ratei e Risconti
7.3.1.4 Eliminaizone Ratei e Risconti



7.3.1 -
Ratei e risconti

Lo svolgimento dell’attività aziendale dà spesso luogo a operazioni che si prolungano da un esercizio all’altro.

L’art. 2424-bis del Codice Civile afferma che nella voce ratei e risconti attivi, devono essere iscritti i proventi di competenza dell’esercizio esigibili in esercizi successivi, e i costi sostenuti entro la chiusura dell’esercizio ma di competenza di esercizi successivi. Nella voce ratei e risconti passivi, devono essere iscritti i costi di competenza dell’esercizio esigibili in esercizi successivi e i proventi percepiti entro la chiusura dell’esercizio ma di competenza di esercizi successivi. Possono essere iscritte in tali voci soltanto quote di costi e proventi, comuni a due o più esercizi, l’entità dei quali varia in ragione del tempo.

Il programma Gbsoftware permette la gestione di tali scritture in fase di registrazione della manifestazione finanziaria.

La registrazione dei Ratei e dei Risconti avviene direttamente in prima nota con la rilevazione di un conto economico:

-Di costo (codice mastro 6);  o
-Di ricavo (codice mastro 7).

Imputando la data di competenza nella registrazione di prima nota, la procedura provvederà a produrre in automatico:

a) il calcolo del rateo o del risconto
b) l’aggiornamento del prospetto di riepilogo contenente la situazione complessiva di tutti i ratei e risconti
c) la produzione delle registrazioni in prima nota per la parte dell’anno corrente e di quello precedente o successivo a seconda che si tratti di rateo o risconto.

Attivazione della procedura

La gestione dei “Ratei e Risconti” si abilita posizionandosi sulla riga relativa al codice conto costo/ricavo e cliccando il TASTO FUNZIONE "F6" in fase di registrazione di prima nota Iva o non Iva o richiamando una registrazione salvata in precedenza.


All’apertura della maschera si avrà la form pre-compilata con i dati inseriti in fase di registrazione.
 

 

E’ necessario imputare il periodo di competenza “Dal” “Al” che stabilirà la tipologia di rateo/risconto attivo o passivo e il relativo conto predefinito, che può comunque essere modificato in sede di compilazione del prospetto.



Al salvataggio dei dati inseriti nel prospetto, apparirà il messaggio della creazione di una nuova registrazione nella contabilità dell'anno di competenza. 


 

Alla chiusura della maschera “Ratei e Risconti” la registrazione iniziale, che ha dato luogo alla rilevazione del rateo e risconto, sarà in automatico modificata allineandola con:

-      i dati salvati all’interno della gestione “Ratei e risconti”

-      e la prima nota generata nell’anno precedente/successivo.


Per aprire di nuovo la gestione del calcolo è necessario cliccare nel pulsante .

Ogni registrazione della manifestazione finanziaria può produrre una form per ogni conto costo/ricavo introdotto in fase prima nota.

E' possibile effettuare la suddivisione degli importi da riproporzionare a più conti di costo o ricavo anche direttamente all’interno della maschera per il calcolo del rateo/risconto.


Questo è possibile modificando gli importi nel relativo campo giallo chiaro e imputando il conto appropriato tra quelli presenti nel piano dei conti (sempre visibile con doppio click nella relativa colonna “conto”).

 

7.3.1.1 Modalità di registrazione per regime "1" Impresa in contabilità Ordinaria

RILEVAZIONE RATEO ATTIVO/PASSIVO

Per la rilevazione di un Rateo Attivo o Passivo occorre avere la contabilità dell’anno precedente abilitata, pertanto il software, al momento dell’immissione delle date del periodo di competenza controlla che:

- sia abilitata l’Applicazione “ContBil” anno precedente;

- qualora già abilitata, che il libro giornale/inventari non sia stato interamente stampato in definitivo;

In questi casi la procedura non esegue la registrazione in automatico ed il costo o ricavo rilevato sarà imputato al conto “74101 - Sopravvenienze attive non tassabili” (per i ricavi) o “63222 - Oneri precedente esercizio non accantonati” (per i costi).



Per eseguire la registrazione corretta occorrerà annullare la stampa definitiva dell’anno precedente del libro giornale/inventari.

 

RILEVAZIONE RISCONTO ATTIVO/PASSIVO

La rilevazione di un Risconto Attivo/Passivo comporta una registrazione nella contabilità dell’anno successivo, pertanto il software, al momento dell’immissione delle date del periodo di competenza controlla che:

-  sia abilitata l’Applicazione “ContBil” dell’anno successivo;

- qualora già abilitata, che il libro giornale/inventari non sia stato interamente stampato in definitivo;


In questi casi la procedura accantona la registrazione nel prospetto riepilogativo ratei e risconti e all’apertura della ContBil anno successivo richiede di eseguire in automatico la rilevazione.

La registrazione del Rateo/Risconto generata dal programma non è modificabile dall’utente ad eccezione del campo “Descrizione” nell’anno di competenza. Apportata la modifica, salvare la registrazione.



7.3.1.2 Modalità di registrazione per regime "2" Impresa in contabilità Semplificata

Per i regimi contabili 2 e 32, la procedura ratei e risconti si comporta in maniera diversa al momento della creazione automatica della registrazione che rileva il rateo o risconto.

Per tali regimi, tutte le rilevazioni devono essere annotate nei Registri IVA.

In fase di imputazione delle date di competenza, l’utente, se presente, può variare il numero del registro Iva indicato per default e il codice di conto patrimoniale per la rilevazione del rateo/risconto. 


La procedura provvede in automatico alla creazione della registrazione nel Registro iva Acquisti tramite la causale contabile:

- “AL04 – Rilevazione costi (+)”, se è una rilevazione in aumento dei costi d’esercizio;

- “AL05 – Rilevazione costi (-)”, se è una rilevazione in diminuzione dei costi d’esercizio;  


Nel registro vendite tramite la causale contabile:

- “AL06 – Rilevazione ricavi (+)”, se è una rilevazione in aumento dei ricavi d’esercizio;


- “AL07 – Rilevazione ricavi (-)”, se è una rilevazione in diminuzione dei ricavi d’esercizio;


La registrazione viene completata con l’inserimento:

-      della data registrazione;

-      del codice cliente 41GBRIRA per gli acquisti o del codice 40GBCLI per le vendite;

-      della causale iva  “0” (Fuori campo Iva) in quanto l’importo sarà già assoggettato alla causale iva competente al momento della  effettiva manifestazione finanziaria;

NB: la data di registrazione in caso di rateo attivo/passivo sarà sempre il 31/12/A-1, invece per il risconto attivo/passivo sarà la prima disponibile in progressione con le registrazioni del registro iva utilizzato.

Per il regime contabile semplificato, i controlli che vengono effettuati sono i seguenti:

-      se la liquidazione iva in cui confluisce la registrazione automatica risulta salvata in definitiva;

-      se il registro iva in cui deve confluire la registrazione è stampato in definitiva;

-      se l’applicazione Contabilità e Bilancio non è abilitata.

In questi casi la rilevazione del rateo sarà trattata nel seguente modo:

-      per il primo e secondo controllo, la quota del rateo attivo per i ricavi sarà rilevata al conto 74101 e per i costi al conto 63222. Invece per la quota del rateo passivo sarà utilizzato per la quota di costo il conto 63222 e per la quota di ricavo il 74101;

-       per il terzo controllo il rateo attivo/passivo sarà trattato come il punto sopra, invece il risconto attivo/passivo confluirà nella maschera riepilogativa “Ratei e Risconti” e resterà in attesa della registrazione.

Per eseguire la registrazione è necessario selezionare il rigo e scegliere il registro Iva. In automatico viene proposta la data delle ultima registrazione effettuate in tale registro. Per concludere cliccare su “Registra”.


7.3.1.3 Prospetto Riepilogativo Ratei e Risconti

Tutte le registrazioni con ratei/risconti confluiscono in un prospetto riepilogativo visualizzabile da “ContBil/Prima Nota” sezione Funzioni e Gestioni tasto “Ratei e Risconti”.



Accedendo è possibile monitorare lo stato dei ratei/risconti rilevati nell’anno corrente e quelli provenienti da anni precedenti ancora in essere. 


Nella maschera è possibile visualizzare:

-      l’importo totale registrato in fase di manifestazione finanziaria;

-      il periodo di durata a cavallo di due o più anni;

-      l’importo di competenza dell’anno corrente;

-      il totale di competenza per l’anno o gli anni successivi in caso di risconti pluriennali;

-      lo stato delle rilevazioni, se registrate o da registrare.

 

Cliccando nel campo verde dell’importo totale possiamo inoltre visualizzare:

-      il riproporzionamento dell’importo in funzione del periodo di competenza (colonna “Importo totale” e “importo”)

Inoltre, da questa maschera è possibile eseguire, tramite il pulsante “REGISTRA”, le registrazioni di “Risconti” non eseguiti al momento dell’attivazione della procedura (Applicazione Contabilità e Bilancio anno interessato non abilitato).  


Cliccando su “Registra” e confermando il messaggio successivo,

sarà generata la rilevazione del risconto selezionato.

                        


7.3.1.4 Eliminazione di un Rateo o Risconto

L'eliminazione del calcolo e della registrazione di un rateo o risconto può avvenire esclusivamente dalla form di calcolo, tramite il pulsante "Elimina" posto all'interno. 



Per effettuare solamente la cancellazione della prima nota del rateo/risconto eseguita in automatico dalla procedura occorre entrare nella form di riepilogo "Ratei e Risconti" e cliccare nella X posta nella parte destra in fondo della maschera. 

E’ necessario ricordare che l’eliminazione di un rateo o risconto nel regime contabile "2" Impresa in contabilità semplificata, comporta l’eliminazione di una registrazione ai fini IVA e quindi di un protocollo IVA, pertanto deve essere gestita con la dovuta cautela.

 Codice civile (R.D. del 16/03/1942 n° 262)
19/10/2011 - Autore: GBsoftware S.p.A
   Art. 2424 - bis - Disposizioni relative a singole voci dello stato patrimoniale (Codice civile Libro 5° Società)
19/10/2011 - Autore: GBsoftware S.p.A
   Art. 2424 - bis - Disposizioni relative a singole voci dello stato patrimoniale (Codice civile Libro 5° Società)
 Documenti correlati
07/09/2010 - Autore: GBsoftware S.p.A
   Art. 55 - Redditi d impresa. (Tuir 917/86)
07/09/2010 - Autore: GBsoftware S.p.A
   Art. 56 - Determinazione del reddito d impresa. (Tuir 917/86)
14/10/2011 - Autore: GBsoftware S.p.A
   Art. 66 - Imprese minori . (Tuir 917/86)
07/09/2010 - Autore: GBsoftware S.p.A
   Art. 55 - Redditi d impresa. (Tuir 917/86)
07/09/2010 - Autore: GBsoftware S.p.A
   Art. 56 - Determinazione del reddito d impresa. (Tuir 917/86)
14/10/2011 - Autore: GBsoftware S.p.A
   Art. 66 - Imprese minori . (Tuir 917/86)
Info: 06 97626328